Non è sicuramente la mia aspirazione improvvisarmi debunker e trattare tutte le varie teorie del complotto, dalla più articolata alla più ridicola.  Ma, soprattutto dopo aver toccato con mano quante persone sono disposte a credere (e con che fervore!) alla prima cagata che gli viene proposta, non posso rimanere impassibile di fronte ad una recente notizia data dal corriere.

Signori, una manifestazione completamente incentrata sulle scie chimiche!

Sono fra l’incredulo e il divertito, prima di arrivare, inevitabilmente, allo sconforto.

Con tutti i problemi, locali e globali, per i quali varrebbe (forse) la pena di manifestare, c’è gente che decide di utilizzare il proprio tempo nel rendersi pubblicamente ridicoli per una bufala del genere.

D’altronde, trovo anche veramente assurdo – e relativamente poco noto – che vi siano state QUATTORDICI interrogazioni parlamentari sul tema negli ultimi 10 anni.  Personalmente, sarei per l’allontanamento immediato da qualsiasi incarico pubblico (per essere magnanimo…) di ognuno dei firmatari delle interrogazioni. Per inciso, vi compaiono anche in tempi alterni quei due subumani di Di Pietro e Scilipoti.

A quando una bella manifestazione per la tutela degli unicorni?